Centro Regionale Trapianti - Piemonte

CRT / Storia

  1. Storia del CRT
  2. Il Centro Regionale Trapianti (CRT) della Regione Piemonte-Valle d'Aosta è stato istituito nel 1981, con i requisiti richiesti dalle allora vigenti leggi sui trapianti (644/1975 e 409/1977).
    Come da normativa la sede del CRT è sempre stata presso un ente ospedaliero: la funzione era ed è tuttora svolta dalla S.C. Immunogenetica e Biologia dei Trapianti U. dell' Azienda Ospedaliero Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino.
    Negli anni i compiti svolti dal CRT si sono diversificati ed ampliati; inizialmente il CRT si occupava di:
    - individuare i soggetti idonei a ricevere un trapianto
    - eseguire i test immunologici necessari al trapianto
    - produrre e scambiare i reagenti per l'indagine immunogenetica
    - conservare i campioni di cellule di donatori e riceventi di trapianto
    Negli anni successivi si sono via via creati nuovi canali di collegamento elettronico con i centri di trapianto e prelievo della regione e si è ampliata l'attività di promozione dei trapianti e di presentazione dei risultati. In questo scenario così modificato ed in particolare in seguito all'attivazione dei programmi di trapianto di cuore, fegato, polmone, pancreas e midollo osseo da donatore non consanguineo, l'amministrazione regionale assegna al CRT un numero crescente di compiti. Si sono così aggiunte funzioni di coordinamento del trapianto di midollo osseo e della tipizzazione tessutale in Regione.
    La legge 91/1999 rappresenta una tappa importante nell'organizzazione dell'attività trapiantologica. Vi si definisce la collocazione del CRT all'interno della rete di trapianto e di conseguenza si stabiliscono una serie di compiti specifici che esso deve necessariamente svolgere. In particolare si ampliano le funzioni legate alla gestione della donazione: garanzia dell' idoneità del donatore, organizzazione dei trasporti di equipe, organi, materiali, tessuti, controllo del follow up dei riceventi, gestione dei dati di attività della regione.

    Il Centro Regionale Trapianti della Regione Piemonte-Valle d'Aosta ha ottenuto la certificazione di qualità ISO 9001:2015